“Provare i materassi per un minuto è inutile!”
“Come faccio a sapere se sto comprando il materasso giusto? Dovrei provarlo almeno per una settimana!”
“Io li ho provati in negozio, ma mi sono sembrati tutti uguali.”
“Io non li provo neanche, tanto dormirei anche sui sassi.”

Queste alcune delle risposte più comuni che alcuni dei nostri clienti ci danno quando chiediamo loro di provare i materassi in negozio. Ma quanto è in realtà importante la prova del materasso? E come deve essere fatta e perchè?
Quando compriamo un qualunque oggetto, prestiamo solitamente molta attenzione a come esso sia fatto, alle sue caratteristiche e cerchiamo di comprendere se sia veramente quello che fa più al caso nostro. Incredibilmente invece, quando si parla di materassi, cioè di oggetti con cui condividiamo una fetta enorme della nostra esistenza, non riusciamo ad inquadrare i giusti parametri che ci condurranno all’acquisto più sensato.
Una delle più classiche tecniche sbagliate è quella di entrare in un negozio di materassi ed iniziare a provare i vari prodotti un po’ a casaccio;
si provano un po’ tutti, stando dieci/venti secondi su ciascuno di essi per rendersi conto, alla fine, di avere “provato” almeno una decina di materassi senza avere capito niente ed avendo solo una gran confusione in testa.
Un altro errore è quello di chiedere espressamente di provare solo materassi duri o solo materassi a molle o solo materassi in lattice, essendo giunti a tale conclusione solo per essersi fatti un po’ di infarinatura online o perchè, parlando con amici e parenti loro hanno comprato materassi di quel genere.
Si sbaglia anche quando si chiede un materasso simile a quelli con cui abbiamo sempre dormito: “Vorrei un materasso assai rigido perchè sono abituato così!” Senza tenere conto che le tecnologie cambiano, che il nostro corpo cambia e che non sempre le abitudini sono corrette.
In linea di massima, proprio perchè un materasso si cambia ogni dieci anni (ma c’è anche chi purtroppo lascia passare molto più tempo), nessuno ha i mezzi e le conoscenze per poter giudicare quale sia il materasso a lui più adatto; se non si vuole incappare in un acquisto sbagliato è sempre bene avvalersi di un bravo professionista, che conosca bene il mercato e perfettamente le caratteristiche dei prodotti che ha all’interno del proprio punto vendita.
Una breve intervista in cui vi si chiedano alcune informazioni chiave darà già al rivenditore un’idea di quale possa essere la tipologia di materasso a voi più adatta, facendo una prima grossa scrematura ed evitare prove inutili su materassi che sarebbero invece da scartare. Sarà compito del rivenditore scegliere quali siano a suo avviso i prodotti più indicati e seguirvi nella prova del materasso che dovrà essere fatta in maniera accurata, prestando attenzione alle sensazioni diverse date da un oggetto o l’altro, valutando le pressioni sulla spalla e sul fianco quando siete di lato o il rilassamento della schiena e delle gambe in posizione supina. Il consulente dovrà contemporaneamente valutare la vostra postura, senza trascurare anche l’uso del guanciale più adatto. La prova dovrà durare alcuni minuti in modo da dare tempo al corpo e al materasso di comunicare nel miglior modo possibile e i materassi da provare non dovranno essere più di quattro o cinque in modo da non generare confusione. Per quello la scrematura iniziale del rivenditore è fondamentale.
Se si ha intenzione di girare per più negozi sarebbe bene farlo nell’arco della stessa giornata in modo da avere ben presente le varie differenze notate e soprattutto in modo da effettuare la prova nelle stesse condizioni fisiche (è facilissimo trovare scomodo il materasso ideale solo perchè in quel momento si è indisposti e invece acquistarne un altro meno adatto ma provato in un momento in cui si stava benissimo).
Sento spesso persone che sono alla ricerca del materasso giusto da mesi e non si decidono ad acquistare perchè sono confuse; penso che questa confusione sia dettata spesso anche da prove fatte male e in maniera disordinata, senza criterio.
Proprio su questa confusione stanno facendo breccia in questo momento alcune ditte che propongono l’acquisto online del materasso, ma con la possibilità di una prova di 100 o più giorni. Se non ci si ferma a ragionare sembra un’ottima occasione per non cadere in errore ma in realtà non è così; in realtà state comprando a scatola chiusa un oggetto senza paragonarlo con niente altro. Come può essere possibile che, dopo avere provato 20/30/40 materassi in negozio senza convincervi, ve ne arrivi uno chiuso in una scatola e vada bene?
“Ma se non va bene almeno mi rimborsano i soldi!”
Vero, ma non hai risolto il problema materasso e devi ricominciare tutto da capo. Affidarsi ad un professionista è sempre la soluzione vincente.
Quindi ricordate: negozio – consulenza – prova dei prodotti selezionati dal consulente – valutazione dei vari aspetti (anche economici naturalmente) che differenziano l’uno dagli altri – acquisto.
E buon riposo a tutti.

Share This